Cinguettii

Cinguettii
l'altra faccia della modernità

Auguri Anno della Scimmia

Auguri Anno della Scimmia
Auguri Anno della Scimmia

Del vedere il mondo

"C'è un'enorme differenza tra il vedere una cosa senza la matita in mano ed il vederla disegnandola"
Paul Valery



Qui troverete tanta Cina, disegno, letteratura di viaggio..se volete suggerirmi spunti, link, luoghi siete i benvenuti..


domenica 28 agosto 2016

Italia Coast to Coast: Tirreno Adriatico per Bicicletta & Acquarello

Prima di inoltrarmi verso la Ciociarìa, un accenno all'Italia delle feste e delle sagre che ho incontrato lungo il percorso.
Purtroppo non sono riuscita a partecipare a nessuna: sono infatti arrivata o prima oppure quando già si erano concluse.
La prima già subito in Ciociarìa ad Amaseno dove l'ultimo week end si è tenuta la Sagra della Mozzarella di Bufala e poi a seguire un crescendo di feste per tutti i gusti e di tutti i generi.Un evento che mi ha seguito per parecchia strada è stato lo spettacolo di GIGIONE.. sì, si chiama proprio così. L'ho sfiorato a Cerro al Volturno...




La chiesa di Amaseno

Le strane vie di Amaseno


Si comincia con le sagre






Ecco il mitico Gigione!















mercoledì 24 agosto 2016

Italia Coast to Coast: Tirreno Adriatico per Bicicletta & Acquarello

Prima puntata:
l'agro pontino e l'architettura razionalista

Ho concluso questa bellissima corsa ciclistica nel giardino tra i nostri due mari: il mare occidentale e il mare orientale. Insomma una Tirreno Adriatico in solitaria attraversando la viabilità minore di Lazio e Molise.
Il tracciato di quest'anno:
Latina Scalo- Latina- Pontinia- Sabaudia- Abbazia di Fossanova-Priverno-Amaseno-Castro dei Volsci- Ceprano-Aquino-Cassino- Abbazia di Montecassino-S.Elia Fiumealrapido- Vallerotonda- Cardito-Scapoli-Castel S.Vincenzo- Abbazia di Castel San Vincenzo-Forlì al Sannio-Roccasicura-Carovilli-Pescolanciano-Civitanova del Sannio-Bagnoli al Trigno-Salcito-Trivento-Montefalcone del Sannio-Acquaviva Collecroce-Montecilfone-Termoli-Tremiti Isola di S.Nicola

Soste per dormire a
Latina Scalo - Sabaudia -Priverno-Cassino-Castel San Vincenzo-Roccasicura-Bagnoli al Trigno- Acquaviva Collecroce-Termoli

Ho poi prolungato aggiungendo qualche giorno in Abruzzo nella provincia di Chieti.

Prima tappa: Latina Scalo-Latina-Pontinia-Sabaudia-Circeo
viaggio nell'architettura razionalista, nel travertino e nel mattone, tra palmette e pini marittimi. Lo splendore dimenticato dell'architettura razionalista a Latina, Pontinia e Sabaudia, pedalando nelle deserte "migliare" dell'agro-pontino, fino a Sabaudia elegante e selvaggia, così diversa così particolare.

Nel giardino di Latina

Pontinia la spettacolare torre dell'acquedotto: SBALORDITIVA!

Pontinia la Chiesa

Sabaudia il palazzo delle Poste. Architetto Mazzoni, quello della Stazione Termini. Era di Bologna che lo ha dimenticato

Sabaudia la Chiesa


Sabaudia..che siano scesi dei marziani? oppure De Chirico?


Il Municipio

I pini marittimi infuocati del tramonto

La capitaneria

Architettura IRRAZIONALISTA: Via Col Vento a Sabaudia? E meno male che è un Parco!

Sabaudia palmette & torri
anche le panchine sono in massiccio travertino
il Circeo
Il lago di Paola e dietro il Circeo
i pini marittimi

I pini marittimi







Poi pedalando lungo le migliare - che sono gli stradelli perpendicolari che attraversano la bonifica, si comincia a salire, si entra nella Ciociaria. Le migliare sono le strade ortogonali che s'intersecano nell'agro pontino e sono numerate. Ogni tanto si incontrano casolari con la scritta ONC ed una data. Ho poi capito che si fa riferimento a Opera Nazionale Combattenti, coloro che attuarono le bonifiche e la costruzione della cosidette "città di fondazione".Lungo le migliare non ho incontrato traffico, che sfreccia invece lungo l'Appia o la Pontina. Però le migliare hanno un brutto fondo stradale, con tanti rattoppi che per noi ciclisti non sono proprio il massimo.
La ONC era stata costituita dopo la sconfitta di Caporetto e con la fine della guerra vi erano confluiti tanti reduci. A capo furono inizialmente posti Nitti e Beneduce (lo stesso di Banca Commerciale Italiana) e con il 1926 iniziarono le grandi bonifiche dell'agro pontino con il lavoro di 50.000 operai.
Questo viaggio mi ha incuriosita e vorrei leggere il romanzo di Pennacchi Canale Mussolini ambientato proprio in queste zone.

sabato 16 luglio 2016

Alta Badia trekking

strani fiori proprio fuori l'albergo. Hanno un che di preistorico


i due sopra vanno letti in continuità..si vede il Civetta

Al rifugio Franz Kostner sotto un tremendo acquazzone..fortunatamente siamo al riparo


Andres s'è assopito alla Jimmy Hutte

Nel frattempo tanti altri si sono tuffati nel padellone di ravioli



Questa lunga strana parete..



una torre svetta di fronte a me



















Una settimana tra giugno e luglio trascorsa nellAlta Badia...l'ho ricordata così

Shanghai e l'expò

Shanghai e l'expò
Il lato est del Bund ..che notte magica